Domanda: Risparmio in bolletta se per portare ad ebollizione l’acqua utilizzo un livello di potenza inferiore al booster o al livello 9 ?

Risposta: No, non si risparmia in bolletta utilizzando livelli di potenza inferiori al livello 9. Di seguito spieghiamo il motivo.

Normalmente un possessore di piano cottura a induzione magnetica, quando deve far bollire l’acqua per cuocere la pasta, impiega la funzione booster, grazie alla quale riduce sensibilmente i tempi utili al raggiungimento della temperatura di ebollizione.

Tuttavia esistono alcune situazioni in cui si ha la necessità di contenere l’assorbimento elettrico (in particolar modo i possessori di contratto elettrico da 3,3 kW) per non “sforare” il tetto massimo consentito dal contratto di fornitura elettrica, in modo da non incorrere nel distacco temporaneo della corrente.

Facciamo un esempio pratico:

Supponiamo che il vostro piano cottura a induzione disponga di 17 livelli di potenza più la funzione booster e che i suoi consumi siano identici a quelli del modello Bosch PIE645Q14E utilizzato nei nostri test comparativi pubblicati in questo articolo.

Se così fosse, il consumo delle diverse zone di cottura in base al livello di potenza selezionato sarebbe il seguente:

Livello di Temperatura% AssorbimentoConsumo Zona 14,5 cmConsumo Zona 18 cmConsumo Zona 21 cm
13,5 %49 w63 w77 w
1.5 %70 w90 w110 w
26,5 %91 w117 w143 w
2.8 %112 w144 w176 w
39,5 %133 w171 w209 w
3.12,5 %175 w225 w275 w
415,5 %217 w279 w341 w
4.18 %252 w324 w396 w
520,5 %287 w369 w451 w
5.22,5 %315 w405 w495 w
625 %350 w450 w550 w
6.36 %504 w648 w792 w
747 %658 w846 w1034 w
7.60 %840 w1080 w1320 w
872 %1008 w1296 w1584 w
8.86 %1204 w1548 w1892 w
9100 %1400 w1800 w2200 w
Boostervariabile1800 w2500 w3300 w

Immaginiamo che nostra figlia, proprio a ridosso dell’orario del pranzo, stia asciugando i capelli con un phon da 1800 W e che noi stiamo per cuocere della pasta utilizzando la zona di cottura con diametro di 18 cm. Avendo un contratto di fornitura elettrica da 3,3 kW, siamo consapevoli di non poter utilizzare la funzione “booster” del nostro piano, che ha un assorbimento di 2500 W. Dobbiamo quindi scegliere tra due opzioni: aspettare che nostra figlia finisca di asciugarsi i capelli (rischiando di arrivare tardi al lavoro) o portare l’acqua a ebollizione con un livello di cottura inferiore al “booster”. Dalla tabella sopra riportata, sappiamo che il livello di potenza 8 assorbe 1296 W, che sommati ai 1800 W del phon totalizzano 3096 W. Per evitare di fare tardi al lavoro, scegliamo di non aspettare che nostra figlia finisca di sciugarsi i capelli, posizioniamo la pentola sulla zona da 18 cm e attiviamo il livello 8 di potenza.

Quanto tempo ci vorrà per far bollire l’acqua? E quanto sarà più lungo rispetto all’uso della funzione booster?

Di seguito vi mostriamo i tempi e gli assorbimenti rilevati, in base al livello di cottura impiegato.

Differenze tempi di cottura tra livello 8 / 8. / 9 / Booster rilevate utilizzando la zona cottura da 18 cm di diametro di un piano cottura a induzione Bosch PIE645Q14E.

Livello di PotenzaCorrispondenza in WattTempo ImpiegatoConsumo Totale
    
81296 W8 minuti e 40 secondi187 Wattora
8.1548 W6 minuti e 30 secondi168 Wattora
91800 W4 minuti e 35 secondi137 Wattora
booster2500 W3 minuti e 10 secondi132 Wattora

Risultato: contrariamente a quanto ci si possa aspettare, la funzione “booster”, nonostante assorba 2500 Watt consente di risparmiare energia elettrica. Infatti con il livello 8 per raggiungere il punto di ebollizione dell’acqua abbiamo impiegato ben 8 minuti e 40 secondi, consumando 187 Wattora, mentre con il booster abbiamo impiegato soli 3 minuti e 10 secondi, consumando 132 Wattora (risparmiando 55 Wattora).


Livelli di cottura inferiori al numero 8 allungano i tempi sensibilmente, aumentando inoltre i costi di gestione, quindi ne sconsigliamo l’uso.

Realizzazione Articolo: Cristiano Passeri
Realizzazione grafica: Cristiano Passeri

Tutte le immagini contenute nell’articolo (ad eccezione dell’immagine iniziale, realizzata con l’IA), sono state realizzate da PCI Review. E’ pertanto gradita una richiesta di autorizzazione per la pubblicazione all’interno di siti web o qualsiasi altro supporto cartaceo o digitale. Indirizzo di contatto: info@pcireview.it.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *